Graduale Riapertura ai Fedeli

Di seguito si riportano le Disposizioni Parrocchiali per vivere in sicurezza i nostri ambienti

Accedere alle Sante Messe

L'ingresso per accedere alla Chiesa Parrocchiale prima delle Celebrazioni Feriali e Festive è dal portico laterale.

Si chiede ai fedeli, mentre attendono il proprio turno d'ingresso di mantenere la distanza di sicurezza di 1mt tra la gente.

La segnaletica verticale ed orizzontale aiuterà il fedele a non scordare questa importante attenzione.

E' fatto obbligo al Volontario Parrocchiale la rilevazione della temperatura a tutti i fedeli che intendono partecipare alle Sacre Celebrazioni FESTIVE. 

Per le Celebrazioni FERIALI questo passaggio è omesso.

Si ricorda a coloro che presentano una temperatura pari e/o superiore a 37,5 l'ingresso è negato.

Essendo contingentati la partecipazione dei fedeli alle Sante Messe, tutti dovranno essere muniti dell'apposito biglietto monouso, indicante il giorno e l'orario della celebrazione. Il biglietto è da mostrare al Volontario Parrocchiale e da cestinare prima dell'igienizzazione delle mani

E' Obbligatorio igienizzare le mani con l'apposito dispenser automatico posto alla porta d'ingresso laterale della Chiesa.

Per coloro che indossano guanti protettivi, si proceda alla loro igienizzazione senza toglierli.

Accomodarsi SOLO dove è presente il contrassegno rosso:

ACCOMODATI QUI!

L'uscita dalla Chiesa Parrocchiale è consentita solo dal PORTONE PRINCIPALE.

Si esce ordinati, banco per banco, senza creare assembramenti, neppure sul sagrato.

I Biglietti per le Messe della settimana successiva sono posti vicino alle acquasantiere.

Accedere all'Ufficio Parrocchiale

L'Ufficio Parrocchiale è tornato attivo e aperto al pubblico.

Il Segretario è presente:

Martedì dalle ore 14 alle 18

Venerdì dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle ore 14 alle 18

E' consentito l'accesso ad UNA SOLA persona per volta!

Mantenere indossata correttamente la mascherina

Rispettare la distanza di almeno 1 mt.

E' fatto obbligo l'igienizzazione delle mani o dei guanti prima di accomodarsi in Ufficio Parrocchiale

SCARICA IL VADEMECUM 

All'interno tutte le indicazioni

Le Ss. Messe, seguendo i dovuti accorgimenti, saranno celebrate solo in chiesa parrocchiale.
Per la Domenica e le Solennità di precetto, fino alla normalizzazione della situazione di emergenza, sono state aggiunte due Ss. Messe, una a Monticelli d’Oglio il Sabato alle ore 15.30 (già festiva) e una a Verolavecchia, la Domenica alle ore 16.00.

SANTE MESSE FERIALI
Lunedì: ore 08.30
Martedì: ore 18.00
Mercoledì: ore 08.30 – 20.30
Giovedì: ore 18.00
Venerdì: ore 08.30
Sabato: ore 08.30

SANTE MESSE FESTIVE
Sabato e vigilia di festività
Monticelli: ore 15.30
Verolavecchia: ore 18.00

Domenica e festività
Monticelli: ore 09.00
Verolavecchia: 07.30 – 10.30 – 16.00 – 18.00

ATTENZIONI DA AVERE PER LE CELEBRAZIONI LITURGICHE

PER TUTTE LE CELEBRAZIONI LITURGICHE, FESTIVE E FERIALI

1. L’accesso alla chiesa parrocchiale sarà dal lato del porticato.
2. Si dovrà indossare la mascherina.
3. Ci si dovrà igienizzare le mani attraverso il dispenser posto a lato della porta della chiesa. Non deve essere toccato, è automatico.
4. Ci si dovrà accomodare laddove si trova libero un posto contrassegnato da un segnaposto.
5. Non si deve attingere acqua benedetta dalle acquasantiere.
6. Non ci si dovrà scambiare il segno di pace.
7. Alla Comunione il Celebrante, dopo essersi igienizzato le mani, messi mascherina e guanti, distribuirà la Comunione a quanti desiderano solo ed esclusivamente sulla mano. I fedeli dovranno restare al proprio posto, il Celebrante li raggiungerà passando attraverso la navata. Quanti desiderano la Comunione rimarranno in piedi, gli altri si dovranno sedere. I fedeli dovranno continuare a mantenere indossata la mascherina che potranno dismettere solo al momento in cui assumeranno l’Eucaristia per poi rimetterla correttamente.
8. L’offerta può essere posta nei cestini collocati sul tavolo 
9. Si dovrà uscire di chiesa solo ed esclusivamente dal portone centrale, banco per banco ed evitando assolutamente di accalcarsi.

PER LE CELEBRAZIONI LITURGICHE FESTIVE

1. Si dovranno seguire le indicazioni date appena sopra.
2. Si dovrà avere con sé il biglietto del colore che contraddistingue l’orario della Celebrazione e che può essere reperito la prima volta dalla settimana precedente al 24 maggio 2020, data in cui riprenderanno anche le Celebrazioni Eucaristiche festive (i biglietti si troveranno sulle balaustre in chiesa parrocchiale o possono essere chiesti all’Ufficio Parrocchiale negli orari di apertura. L’Ufficio Parrocchiale riapre al pubblico il 19 maggio). Dal 24 maggio, al termine della Celebrazione, prima di uscire, evitando assembramenti, si potrà prendere dalle balaustre il biglietto desiderato in previsione della Celebrazione Eucaristica della festività seguente. I biglietti sono monouso, con indicazione della data della Celebrazione Eucaristica e l'orario e tutte le settimane devono essere ritirati perché ovviamente cambia la data. Il numero massimo di partecipanti per Celebrazione è di 60 fedeli per la chiesa di Verolavecchia e di 25 per la chiesa di Monticelli d’Oglio. Il numero di posti è stato valutato da me, in qualità di Parroco come indicato dalla Conferenza Episcopale Italiana sul decreto; per questa scelta ho interpellato come consultori un rappresentante dell'ATS e un ingegnere specifico.

Monticelli d’Oglio:
Biglietto con bordo grigio: Sabato o Vigilie di festa (precetto), ore 15.30
Biglietto con bordo marrone: Domenica o solennità di precetto, ore 09.00

Verolavecchia:
Biglietto con bordo verde: Sabato o vigilie di festa, ore 18.00
Biglietto con bordo giallo: Domenica o solennità di precetto, ore 07.30
Biglietto con bordo azzurro: Domenica o solennità di precetto, ore 10.30
Biglietto con bordo rosa: Domenica o solennità di precetto, ore 16.00
Biglietto con bordo arancio: Domenica o solennità di precetto, ore 18.00

3. Il servizio liturgico all’altare durante le Celebrazioni Eucaristiche è contingentato come segue: Celebrante, eventuali concelebranti (da limitare il più possibile o distribuire sui vari orari), ministranti in numero di 4 al massimo per Celebrazione, organista. In questo periodo, su indicazione della Conferenza Episcopale Italiana, sui banchi non ci saranno i libretti dei canti: cercheremo di proporre canti tradizionali, che sono conosciuti a memoria da tutti per favorire la partecipazione.
4. Per ogni Celebrazione, almeno quelle festive, dovremo predisporre un comitato d’ordine e di “controllo” in modo da favorire il corretto svolgimento. Quanti possono essere disponibili possono contattare don Tiberio in modo da coordinare i vari turni. Grazie di cuore a chi si offrirà per questo semplice e prezioso servizio! I volontari saranno identificati mediante un apposito segno di riconoscimento: ad essi e alle loro indicazioni bisognerà dare massimo rispetto e obbedienza.

Sospesi fino a data da destinarsi:
Primi Vespri (17.30) il sabato e la vigilia delle festività.
Lodi mattutine (07.05) la domenica e nelle festività.

Santa Messa a S. Vito:
Da giugno, il mercoledì alle ore 20.30 la S. Messa non verrà celebrata a S. Vito, ma in chiesa parrocchiale.

Santa Messa al Centro Aperto:
Il primo mercoledì del mese la S. Messa alle ore 15.00 verrà celebrata in chiesa parrocchiale e non al Centro Aperto.

Primo venerdì del mese:
Ore 16.00: Esposizione del Santissimo Sacramento in chiesa parrocchiale.
Ore 17.30: Preghiera della Coroncina del Sacro Cuore e Benedizione Eucaristica.
Ore 18.00: S. Messa (in aggiunta a quella delle ore 08.30) in chiesa parrocchiale.

 

Signore,

ho voluto parlare come un padre si rivolge ai suoi figli,

quando li sa maturi e capaci di responsabilità.

Ho parlato delle difficoltà mie e di alcune problematiche serie di queste comunità.

Ce le siamo messe ancora una volta di fronte,

perché questo tempo di chiusura e di silenzio ci aiuti

non a trovare strategie, ma a ritrovare sempre di più ciò che è più urgente,

il senso di corresponsabilità,

di amore reciproco,

di fratellanza e interdipendenza gli uni dagli altri.

Ci aiuti questo tempo a forgiare in noi un altro carattere,

più malleabile, meno ostinato,

più capace di lungimiranza,

più rispettoso delle diverse competenze,

meno affannato nella realizzazione dei nostri progetti

e più capace di ascoltare l’intimo dei cuori,

di valutare le storie personali,

di criticare meno rispetto ai nostri punti di vista.

Ci aiuti questo tempo

a saper nuovamente vedere il bello per quello che è,

la realtà per quello che è,

a sapere che al mondo non ci sono solo io e quello che io ritengo importante,

ma che ci sono anche gli altri con ciò che essi ritengono importante.

Ci aiuti questo tempo 

a riscoprire la vera fede, a cercare te, non solo le cose che indicano te,

ci aiuti a vagliare le nostre devozioni, 

perché non diventino la scusa per scappare dal silenzio,

dalla pensosità, 

dall’incontro con te, Signore della vita.

Tu che vuoi per noi la vita piena, 

aiutaci con la tua misericordia e la tua potenza.

Con il Salmo 28 a te ci rivolgiamo:

A te grido, Signore;
non restare in silenzio, mio Dio,
perché, se tu non mi parli,
io sono come chi scende nella fossa.

Ascolta la voce della mia supplica,
quando ti grido aiuto,
quando alzo le mie mani
verso il tuo santo tempio.
 

Amen.

Parrocchie Santi Pietro e Paolo Apostoli e S. Silvestro Papa

Via Liberazione, 2 Verolavecchia (Bs)